Ultime uscite

Ultime uscite

  • Prezzo scontato
  • Nuovo

La dolente Pie de' Tolomei

L43

Editore: Casta Editore 

Autore: Valentina Gangemi

ISBN: 9788885618107

Collana: Saggi 

Anno edizione: 2018 

Pagine: 238, Brossura

12,00 €
9,60 € Risparmia 20%
Tasse incluse

  • Pagamenti sicuri Pagamenti sicuri
  • Spedizione rapida Spedizione rapida

Divina Commedia, V Canto del Purgatorio: 7 versi, quelli finali, criptici, enigmatici, che cantano della donna passata alla storia come Pia de’ Tolomei.

Eppure Dante non menziona il suo cognome, né dà alcun segno tangibile di riconoscimento.

Chi è “la Pia”? E soprattutto perché il Sommo Poeta ne parla in soli 7 versi? Come nascerà il mito di Pia de’ Tolomei, di cui tanto si scriverà, specialmente durante il Romanticismo? Chi è a dare quel la che spingerà Bartolomeo Sestini, Salvadore Cammarano, Carlo Marenco, Carolina Invernizio e tanti altri a scrivere opere che trattano proprio di Pia de’ Tolomei?

L’autrice del saggio, Valentina Gangemi, si propone di dare una risposta a questi interrogativi, analizzando la storia letteraria di Pia de’ Tolomei.

Un viaggio che parte dagli antichi commentatori danteschi, come Pietro Alighieri o Jacopo della Lana, fino ad arrivare alle storie dei grandi Sestini, Cammarano e persino al teatro siciliano dell’opera dei Pupi.

Si, perché Pia tocca anche la Palermo dei Pupi di Mimmo Cuticchio e delle tragedie di Leonardo Morrione e attraversa lo Stretto per arrivare a Messina grazie al dramma di Salvatore Crisafulli Buscemi.

Dalla Commedia di Dante è tutto un crescendo: persino ai giorni nostri “la dolente Pia” è cantata con animo rock dalla senese Gianna Nannini, in “Pia come la canto io”.

Una storia che abbraccia un filone importante della letteratura e che attraversa un dramma purtroppo sempre attuale, ovvero la violenza sulle donne: Pia come Omayma Benghaloum, la mediatrice culturale uccisa da suo marito a Messina, al Molo Marconi, il 4 settembre del 2015.

L43

Riferimenti Specifici